FATTI E PERSONE

Salone giustizia: la Forestale presenta 1° rapporto stato paesaggio alimentare italiano

Come difendere un territorio, come quello italiano, dove è in forte aumento il rischio idrogeologico e quello sismico. Questi alcuni dei temi affrontati nel Rapporto. Un lavoro di ricerca che vuole porre l’accento sull’educazione ad una nuova dimensione della sicurezza ambientale ed alimentare allo scopo di promuovere una coscienza attiva.
Elementi che il Corpo forestale dello Stato, attraverso il suo operato, cerca di affermare e consolidare. Saranno inoltre presentati i dati relativi allo stato del paesaggio alimentare italiano e alle illegalità ambientali.
La cultura alla legalità deve basarsi, oggi, su un approccio completo ed integrato; ciò significa anche prendere in considerazione l’intera catena alimentare, “dai campi alla tavola” e verificare la tracciabilità della filiera alimentare, un’esigenza primaria per cercare di ridurre i rischi noti e potenziali per la salute umana.
All’evento interverranno: Filippo Berselli, Presidente Commissione Giustizia del Senato, Giovanni Fava, Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale, Leana Pignedoli, Commissione agricoltura del Senato, Michele Corradino, Capo di Gabinetto del Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Cesare Patrone, Capo del Corpo forestale dello Stato, Sergio Marini, Presidente di Coldiretti, Donato Ceglie, Magistrato della Procura generale di Napoli, Gian Maria Fara, Presidente di Eurispes.
Moderatore dell’evento Giuseppe Vadalà, direttore della Divisione di sicurezza agroalimentare e agroambientale del Corpo forestale dello Stato. La presentazione del dossier avverrà nell’ambito del 4° Salone della Giustizia, - Fiera di Roma – presso la Sala Euphemia – dove la Forestale sarà presente con un proprio stand, all’interno del quale saranno illustrate le attività di divulgazione che l’Amministrazione effettua nelle scuole e per i cittadini sui temi della sicurezza ambientale ed agroalimentare. In particolare saranno descritte le tecniche che il personale della Forestale utilizza per il riconoscimento delle frodi nelle filiere dell’olio e del vino e per la corretta informazione e regolamentazione delle etichette per la tracciabilità degli alimenti.
La Forestale organizzerà inoltre dei laboratori di interpretazione della natura per far conoscere ai più piccoli la biodiversità campestre. Nello stand sarà installato un “covone” di fieno, tipico di alcuni paesaggi agresti italiani, per dare ai bambini la possibilità di scoprire le tante tracce lasciate dalla fauna selvatica.
Lo rende noto l'Ufficio Stampa del Cfs
(www.agenparl.it)

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com