FATTI E PERSONE

Crisi/ Coldiretti: Torna fai da te, boom acquisti farina e uova
1 italiano su 2 ha diminuito acquisto pietanze pronte e surgelati


Con la crisi torna il "fai da te" casalingo con l'aumento record degli acquisti in quantità di farina (+8 per cento), uova (+6 per cento) e burro (+4 per cento). E' quanto emerge nel rapporto della Coldiretti su "La crisi cambia la spesa e le vacanze degli italiani", illustrato dal presidente Sergio Marini sulla base dei dati relativi ai primi cinque mesi del 2012 elaborati da Coop Italia per l'Assemblea Nazionale della Coldiretti.
"Preparare in casa il pane, la pasta, le conserve, lo yogurt o le confetture, oltre ad essere divertente e salutare, aiuta - sostiene la Coldiretti - a risparmiare garantendosi la qualità degli ingredienti utilizzati". Una passione che sta coinvolgendo un numero crescente di italiani, come dimostra l'analisi Coldiretti/Swg dalla quale si evidenzia che, a causa della crisi, la metà degli italiani (50 per cento) ha rinunciato o diminuito l'acquisto di pietanze pronte o di piatti pronti surgelati rispetto al passato. Secondo l'analisi Coldiretti/Swg, un italiano su tre (33 per cento) prepara più spesso rispetto al passato la pizza in casa, il 19 per cento più frequentemente fa addirittura il pane, il 18 per cento marmellate, prodotti sottolio o sottaceti, il 13 per cento la pasta e l'11 per cento i dolci, rinunciando ai dessert confezionati i cui acquisti scendono non a caso del 10 per cento. Ma un numero crescente di italiani non si accontenta della preparazione casalinga dei cibi e si dedica addirittura alla coltivazione: quasi una famiglia italiana su tre dispone di un orto (30 per cento) e il 13 per cento coltiva ortaggi in terrazza, veranda o sul davanzale, secondo la Coldiretti. (www.tmnews.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com