FATTI E PERSONE

Vino, presto una cantina mille metri sotto i mari
Casse progettate per resistere alla pressione e robot-facchini. Costo, 17 Euro a bottiglia l'anno

Un anno. Questo il tempo che occorre alla Jifmar Offshore Services, società con sede in Gran Bretagna, ed ad un produttore di Bordeaux per realizzare il loro ultimo prodotto: una cantina per vino posta mille metri sotto i mari.
Ovviamente ispirata al romanzo di Jules Verne, la "cantina" è composta da box d'acciaio sigillati, che verranno posti sui fondali dell'Atlantico, a 1000 metri di profondità e 150 chilometri dalla costa. Appositi robot si occuperanno del trasporto delle bottiglie e della loro sistemazione: nonostante i box siano sicuri per 10 anni, ogni 2 si effettueranno verifiche sulle bevande, controllando tenuta e stato di conservazione.
Completano il tutto un meccanismo di ancoraggio al fondale oceanico ed una struttura esterna capace di sostenere la pressione di una tonnellata per metro cubo. Costo del servizio: 17 Euro a bottiglia l'anno.
La storia della cantina sottomarina sembra una barzelletta, ma non lo è: i produttori hanno una certa notorietà nel settore e stanno pubblicizzando la loro iniziativa tramite Decanter, sito prestigioso e credibile.
Per quanto riguarda l'ispirazione, francesi ed inglesi si dividono il merito: già adesso, il produttore di Bordeaux conserva bottiglie sottocosta (a soli 5 metri). Gli inglesi, da parte loro, mettono a disposizione i loro robot.
(Matteo Clerici – www.newsfood.com)





Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com