FATTI E PERSONE

Istat: 45.167 le aziende che producono biologico
Esse rappresentano il 2,8% delle aziende agricole totali. Il 62,5% delle aziende biologiche e' attivo nel Sud e nelle Isole. Qui si concentra anche il 70,9% della superficie biologica complessiva

Sono 45.167 le aziende che al 24 ottobre 2010 risultano adottare metodi di produzione biologica per coltivazioni o allevamenti. Esse rappresentano il 2,8% delle aziende agricole totali. Lo rileva l'Istat. Di queste, 43.367 aziende applicano il metodo di produzione biologico sulle coltivazioni (2,7% delle aziende in complesso con Sau) mentre 8.416 lo adottano per l'allevamento del bestiame (3,9% delle aziende in complesso con allevamenti). Sono invece 6.616 aziende quelle che utilizzano metodi di produzione biologica sia per le coltivazioni sia per gli allevamenti.
Il 62,5% delle aziende biologiche e' attivo nel Sud e nelle Isole. Qui si concentra anche il 70,9% della superficie biologica complessiva. In particolare, la Sicilia e' la regione dove si conta il maggior numero di aziende biologiche (7.873 unita'); seguono la Calabria con 6.769 aziende e la Puglia, con 5.295.
La dimensione media della superficie biologica delle aziende interessate e' di 18 ettari, notevolmente superiore a quella delle aziende in complesso (convenzionali e biologiche), per le
quali il valore medio e' pari a 7,9 ettari di Sau. In Sardegna, con una media di 43,8 ettari di superficie biologica ad azienda, si registrano le dimensioni unitarie piu' elevate; seguono Basilicata (23,7 ettari) e Puglia (22,8 ettari). Le maggiori superfici biologiche investite riguardano i cereali da granella (oltre 223 mila ettari), seguiti dai prati permanenti e pascoli, esclusi i pascoli magri (oltre 172 mila ettari). Per questi due gruppi di colture le maggiori superfici biologiche sono localizzate rispettivamente in Basilicata (44.277 ettari, pari al 19,8% della superficie biologica complessiva nazionale investita a cereali da granella) e in Sicilia (43.725 ettari, ovvero il 25,3% della superficie biologica complessiva nazionale occupata da prati permanenti e pascoli). In Calabria si registra la
maggiore percentuale di superficie coltivata con metodo biologico rispetto alla Sau complessiva (17,7%). (www.aiol.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com