FATTI E PERSONE

Alimentari, recupera fiducia Gdo nel I trimestre 2012

In forte recupero nel primo trimestre 2012 l'indice di fiducia della Grande distribuzione alimentare. L'indicatore - come si evince dalla consueta indagine Ismea condotta su un panel di 200 aziende del canale moderno - permane in terreno lievemente negativo (-0,6 , in un campo di variazione tra -100 e +100), facendo tuttavia registrare un incremento di oltre 21 punti rispetto ai tre mesi precedenti. Dal confronto con lo stesso periodo del 2011 emerge, invece, un calo di circa 11 punti. 
 
A determinare il miglioramento congiunturale della fiducia - sottolinea l'Istituto - è stata la riduzione del livello delle scorte, giudicato dagli operatori molto inferiore alla media del periodo, e il miglioramento delle aspettative di vendita per il trimestre successivo, dopo una prolungata fase negativa protrattasi fino al primo trimestre 2012.
 
Tra le diverse tipologie di punti vendita, la congiuntura si è rivelata più favorevole per i minimarket (indice +4), a fronte di un livello dell'indicatore appena positivo per gli ipermercati (+0,7) e negativo (-2,9) per i supermercati.  
 
Per macroripartizioni territoriali il dato sulla fiducia ha assunto valore negativo nel Nord ovest (-4,6) e nel Mezzogiorno (-2), mentre è risultato positivo nel Nord est (+3,4) e nel Centro Italia ( +1,1).
 
Ha inciso infine ancora in modo considerevole sull'andamento delle vendite, la leva promozionale che continua ad essere fortemente utilizzata (dal 98,8% del Panel nel trimestre in esame) e che coinvolge circa il 33% del fatturato complessivo, percentuale superiore sia rispetto al trimestre precedente, sia allo stesso periodo del 2011. (www.ismea.it)
 

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com