FATTI E PERSONE

Dalla Regione un grazie ai suoi migliori agricoltori

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni e l'assessore regionale all'Agricoltura Giuseppe Elias hanno premiato, nell'Auditorium di Palazzo Lombardia, i 24 agricoltori lombardi segnalati, due per provincia, dagli assessori provinciali con delega all'Agricoltura: 12 agricoltori storici e 12 giovani imprenditori agricoli. Novità di questa edizione un premio speciale a 2 pescatori di professione.
Alla premiazione sono intervenuti il coordinatore degli assessori provinciali all'Agricoltura Gianluca Pinotti e i rappresentanti delle organizzazioni professionali: Renato Giavazzi (Confagricoltura Lombardia), Mario Lanzi (Cia Lombardia), Ettore Prandini (Coldiretti) e Alessandro Baronchelli (Copagri).
Presente, inoltre, Giulio De Capitani, assessore lombardo all'Agricoltura fino a poche settimane fa, a cui sono stati rivolti, dal palco e dalla sala, ringraziamenti e plauso per l'attività svolta. A conclusione della serata e della giornata dedicata all'Agricoltura lombarda, il concerto del cantautore Davide Van De Sfroos.
 
UN MILIONE DI ETTARI SOTTO TUTELA - "Con l'evento di questa sera - ha detto Formigoni in apertura della cerimonia di premiazione, rivolgendo il suo saluto alla platea - esprimiamo stima e vicinanza al mondo agricolo di Lombardia, con grande riconoscenza per il lavoro che fate e per i prodotti di qualità della nostra regione". Formigoni ha espresso anche un sentimento di "gratitudine", perché "vi occupate del territorio, che tutelate e accudite, qualcosa come un milione di ettari di superficie agricola". "Non è possibile neppure immaginare - ha proseguito il presidente - quali sarebbero il paesaggio e la qualità del territorio della nostra regione oggi senza il giornaliero impegno e lavoro di ciascun agricoltore". "Quando ho dovuto decidere di rifare questo evento - ha detto l'assessore Elias -, fiero di essere il primo agricoltore a sedere nella Giunta regionale in oltre 40 anni, l'ho fatto con entusiasmo e senza titubanza, raccogliendo il testimone lasciato dal mio predecessore Giulio De Capitani, perché avremmo premiato persone, il cui lavoro ha portato il settore a livello di altissima qualità".
 
SEMPRE A FIANCO DEI PRODUTTORI - "Sappiamo - ha ricordato ancora Formigoni - quali sono i problemi che sta attraversando anche questo settore, che, nonostante la congiuntura attuale, è però in grado di mantenere i suoi livelli occupazionali. Per questo Regione Lombardia continua a essere al fianco delle imprese agricole lombarde, perché saranno il loro successo e la loro competitività a trascinarci fuori dalle attuali difficoltà". Questo vale per tutti i settori e, in particolare, anche per i settori agricolo e agroalimentare, che vedono la Lombardia ai vertici nazionali quanto a fatturato e laboratorio nel quale sono state sperimentate e messe in pratica per la prima volta esperienze come l'organismo pagatore regionale, l'anticipo della Pac, la gestione informatizzata di tutte le procedure che riguardano le imprese agricole. "Le singole storie dei premiati di questa sera - ha aggiunto Formigoni - dimostrano proprio questa continua capacità di innovare, per garantire sempre di più prodotti di qualità e in grado di stare sul mercato. Voglio assicurare che Regione Lombardia continuerà a sostenere i propri agricoltori anche in questi scorcio finale di legislatura: siamo impegnati nel sollecitare un'applicazione più ragionevole e sostenibile della Direttiva nitrati, convinti che non sia il settore agricolo il principale responsabile della produzione di nitrati".
 
PROSSIMO GOVERNO CONTINUI SULLA NOSTRA STRADA - "L'auspicio - ha concluso il presidente - è che anche il prossimo Governo regionale mantenga quanto di buono è stato realizzato finora e, anzi, cerchi di fare ancora di più per aiutare le nostre imprese agricole a rimanere competitive e leader a livello nazionale e internazionale. Chi verrà dopo di noi, da una parte, dovrà continuare a innovare e, dall'altra, mantenere i risultati eccellenti raggiunti in questi anni, grazie anche a quel dialogo continuo con il settore su cui è stata improntata l'azione del nostro Governo regionale.”
(www.regione.lombardia.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com