FATTI E PERSONE

Rifiuti: decalogo 'natalizio' per la differenziata doc?

In occasione delle festività natalizie, tradizionalmente legate allo scambio dei regali e al conseguente incremento della produzione di alcune tipologie di rifiuto, l'azienda romana Ama invita la cittadinanza a seguire comportamenti virtuosi, provvedendo a differenziare correttamente i vari materiali riciclabili e a conferirli negli appositi contenitori.
Ecco 10 consigli ''semplici, ma preziosi, per un Natale all'insegna del rispetto dell'ambiente:
1. La carta da pacchi e i cartoni utilizzati per confezionare i regali, ben piegati e ridotti di volume, vanno gettati insieme a 'carta e cartone' (contenitori di colore bianco);
2. Nastri da imballaggio e carta plastificata vanno invece buttati assieme ai 'materiali non riciclabili' (colore verde/grigio);
3. La bottiglia di spumante, vuotata e sciacquata, va conferita nel 'multi materiale', vale a dire contenitori in vetro, plastica e metalli (colore blu);
4. Il tappo in sughero, invece, deve essere gettato con i 'materiali non riciclabili' (colore verde/grigio);
5. Le bottiglie di plastica devono essere schiacciate e ridotte di volume prima di essere conferite nel 'multi materiale' (colore blu);
6. Anche le lattine, dopo essere state schiacciate, vanno nel 'multi materiale' (colore blu);
7. Gli scarti alimentari (avanzi di cibo, frutta e verdura) vanno separati e conferiti in maniera differenziata dai 665 mila cittadini residenti nelle zone interessate dal servizio di raccolta della frazione organica. Nel resto della città gli scarti alimentari vanno invece conferiti nell''indifferenziato' (colore verde/grigio);
8. Piatti, posate e bicchieri di plastica, che si consiglia di usare con parsimonia, sono materiali non riciclabili e per questo vanno gettati nell''indifferenziato' (colore verde/grigio);
9. Gli alberi di Natale naturali si potranno consegnare gratuitamente negli 11 centri fissi di raccolta Ama o nelle 128 postazioni mobili attive dal 7 al 16 gennaio prossimi;
10. Gli alberi di Natale artificiali, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (televisori, computer, cellulari, ecc.), rifiuti ingombranti (librerie, scaffali, sedie, divani, quadri, ecc.) vanno conferiti, gratuitamente, nei Centri fissi di raccolta aziendali o presso le 186 postazioni mobili di raccolta. (ANSA).

 


Torna all'indice di ASA-Press.com