FATTI E PERSONE

Nasce rete “Città olio del Mediterraneo”
Accordo in 15 Paesi per diffondere valori dieta e cultura

Sono quindici le nazioni che, all'interno del Forum della Dieta Mediterranea in programma la scorsa settimana a Imperia, hanno firmato lo statuto di costituzione della Rete della città dell'Olio del Mediterraneo (Recomed).
Oltre all'Italia, lo hanno firmato Slovenia, Croazia, Albania, Montenegro, Grecia, Turchia, Israele, Marocco, Francia, Spagna e Portogallo. Ed entro due settimane sarà sottoscritto anche da Libano, Tunisia e Algeria. Si tratta di una rete di nazioni che porteranno nel mondo i valori della dieta e della cultura mediterranea.
''Il nostro obiettivo - spiega Enrico Lupi, presidente dell'Associazione Nazionale Città dell'Olio - è quello di valorizzare e esportare nel mondo i prodotti del Mediterraneo, soprattutto l'olio extravergine, che vogliamo fare conoscere ovunque''.
Lupi sottolinea come ''la dieta mediterranea è un insieme di competenze, conoscenze, pratiche e tradizioni che vanno dal paesaggio alla tavola, tra cui la coltivazione, la raccolta, la pesca, la conservazione, la trasformazione, la preparazione e, in particolare, il consumo del cibo. Le sue qualità devono essere preservate per le generazioni, considerato il loro valore intrinseco, con la stessa intensità che caratterizza la difesa di altri aspetti del patrimonio culturale''.(ANSA)


Torna all'indice di ASA-Press.com