EVENTI

Scampagnate in Fattoria
Presentato il programma delle Donne in Campo delTrentino

Alla presenza dell'assessore all'Agricoltura, foreste, turismo e promozione, Tiziano Mellini e delle consigliere provinciali Sara Ferrari e Margherita Cogo, l'associazione Donne in Campo della Confederazione italiana agricoltori del Trentino ha presentato il programma dell'iniziativa “Scampagnate in fattoria”.
L'assessore Mellarini ha elogiato questa iniziativa come un'opportunità di valorizzazione dell'imprenditorialità femminile, attenta al consumatore attraverso il contatto diretto tra campagna e città.
L'iniziativa vuole essere occasione per promuovere il territorio rurale, valorizzando il prodotto agricolo come espressione della passione delle donne per la terra e ricostruendo il valore storico e culturale dei prodotti, per lungo tempo nascosto da una interminabile fila di intermediari. Ma si vuole anche promuovere la “filiera corta” come possibilità per produttore e consumatore di incontrarsi, avere un rapporto diretto, basato sul racconto dei prodotti, dei processi produttivi, delle culture territoriali e delle scelte professionali e di vita.
Sono poi intervenute la presidente e vicepresidente di Donne in Campo Mara Baldo e Chiara March, le consigliere Sara Ferrari e Margherita Cogo e la associata a Donne in Campo Emma Clauser, che aprirà le porte della sua azienda agricola ad aprile per la prima delle “Scampagnate” in programma.
Tutti gli intervenuti sono stati concordi nel sottolineare che iniziative come quelle delle “Scampagnate in fattoria” sono importanti occasioni per valorizzare l'imprenditoria femminile in agricoltura, per consentire alle donne di avere quella visibilità che spesso manca, nonostante il forte impegno e la centralità della loro attività per il settore.
 
Le caratteristiche dell’iniziativa
 
14 aziende agricole multifunzionali, lo spirito imprenditoriale di 14 agricoltrici, la creatività di 14 donne, la capacità di fare rete delle “colleghe” dell’agricoltura, tante e positive “cose” da dire alla comunità e in particolare alle nuove generazioni. Sono gli ingredienti di un modo del tutto innovativo di fare cultura del mondo agricolo: “Scampagnate in fattoria”. Iniziativa in programma dal prossimo aprile fino ad ottobre nelle aziende agricole delle “Donne in Campo”.
Si tratta della terza edizione della manifestazione promossa da “Donne in Campo”. L’idea è quella di aprire le porte delle proprie aziende alla comunità per offrire una domenica in campagna a contatto con la natura: visitare un’azienda agricola, conoscere le piante, gli animali e la produzione, sperimentare nuovi modi di creare e divertirsi con quello che offre la terra.
Ogni domenica il programma è assicurato: giochi e attività di animazione didattica, laboratori artigianali del fare per bambini e adulti, visita guidata all’azienda agricola e anche il mercatino dei prodotti agricoli con uno slogan appositamente creato: “dalle terre delle Donne in Campo sapori da gustare”.
La caratteristica di queste aziende è proprio quella di essere multifunzionali ovvero di affiancare alla produzione primaria anche l’offerta di nuovi servizi di tipo culturale, sociale e ricreativo. “Pensiamo sia un opportunità per fare “cultura” del mondo agricolo, far conoscere da vicino le nostre aziende, avere un confronto diretto con i consumatori, promuovere direttamente la qualità dei nostri prodotti, il territorio, il paesaggio. Ma cultura è anche conoscenza di come lavoriamo, della storia degli uomini e delle donne che si dedicano all’agricoltura con passione e professionalità”.
È soprattutto ai giovani che si rivolgono e il modo che hanno scelto è quello coinvolgente del “fare esperienza”, cioè di dare la possibilità di immergersi per una giornata nel mondo contadino toccando con mano gli animali, le piante e l’affascinante “divenire” dei processi produttivi. L’obiettivo è che la comunità sia facilitata ad abbandonare vecchi stereotipi e a conoscere un settore dinamico, al passo con i tempi, nel quale le donne hanno prodotto e stanno producendo scenari innovativi ricchi di stimoli imprenditoriali. (www.cia.it)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com