EVENTI

RistorExpo: Il cibo e le parole
Dal 19 al 22 febbraio 2012 prenderà forma a Erba (Co) una nuova edizione con stage, workshop e seminari di approfondimento sulla cucina del Perù

RistorExpo 2012, la quindicesima edizione della fiera dedicata ai professionisti della ristorazione torna a Lariofiere di Erba (Co) dal 19 al 22 febbraio. Il tema è tutto nuovo: "Il cibo e le parole". Protagonisti grandi cuochi, giornalisti e opinion leader che accompagneranno i visitatori in un percorso tra degustazioni, scoperte e racconti. Sarà anche l’occasione per presentare un nuovo modello di “fare cucina” grazie al focus sul Perù che prevede la partecipazione di alcuni dei migliori chef di questa Terra.

IL TEMA DELL’EDIZIONE 2012: “IL CIBO E LE PAROLE”
Il cibo non solo si mangia. Si gusta. E di cibo si parla. Nella nostra società infatti, mangiare non è più semplicemente un atto necessario per la vita, ma ha assunto connotazioni diverse e più profonde. La cucina è oggi una forma d’arte e il saper mangiare bene un vero e proprio stile di vita. Da argomento per gli addetti ai lavori, il cibo è ormai un tema sulla bocca di tutti. Chef spopolano in tv, schiere di blogger buongustai propongono ricette sul web, sempre più film e romanzi sono ambientati tra i fornelli, in un mix di ingredienti che soddisfa tutti i gusti!
Ad analizzare, esporre e discutere sul tema di questa edizione interverranno Giovanni Ciceri, presidente di Lariofiere, Giacomo Mojoli, giornalista e docente universitario, Chiara Maci, blogger, Davide Scabin, chef, Andrea Petrini, giornalista, e Marco Bolasco, direttore editoriale Slow Food
RistorExpo sarà il palcoscenico ideale dove raccontare il cibo. Il termine “raccontare” porta con se una molteplicità di sfumature che vanno dall’atto divulgativo e promozionale a quello più esteso del comunicare, informare e formare. Raccontare il cibo significa trovare il linguaggio e le parole del cibo, sperimentare le forme e i canali di comunicazione che meglio si prestano per raggiungere il target di questo racconto. Raccontare il cibo significa entrare in un’altra dimensione del gusto, quella che oltre al palato solletica anche gli altri sensi.
Naturalmente a RistorExpo oltre alle “parole” si faranno anche i “fatti” che vedranno in scena le eccellenze lombarde (in particolar mondo lecchesi e comasche) e non solo. Tra i protagonisti da non perdere i prodotti e i vini della Valtellina, ospite d’eccezione di questa edizione.

PROTAGONISTA ASSOLUTA DELLA MANIFESTAZIONE LA VALTELLINA.
Il Consorzio di tutela vini di Valtellina, ospite d’onore della kermesse, accompagnerà il pubblico alla scoperta di questo fazzoletto di terra che regala straordinari vini di montagna. “Siamo molto orgogliosi della partnership nata quest’anno con il Consorzio Vini Valtellina – dichiara il Presidente di Lariofiere, Giovanni Ciceri – e crediamo fortemente nella possibilità di avviare percorsi comuni di crescita e promozione.” Si comincerà in bellezza il 19 febbraio con la cena di gala al Ristorante Leonardo Da Vinci di Erba (CO) dove la cucina del Lussemburgo di Renato Favaro, chef del Ristorante Favaro Esch sur Alzette, sposerà in un perfetto connubio di sapori i pregiati vini valtellinesi. Ma tutti i giorni sarà possibile gustare i Valtellina Superiore DOCG, i Rosso di Valtellina DOC e gli Sforzato DOCG in quattro Osterie del territorio lariano. Qui dove primeggiano la familiarità della tavola e il gusto per le tradizioni si assaporeranno i piatti tipici del territorio accompagnati da un’attenta selezione di vini della Valtellina. Non mancheranno gli approfondimenti alla scoperta di questi straordinari vini di quota. Il 20 febbraio alle ore 16.30 si terràil convegno “Il valore aggiunto dei vini di Valtellina - Identità, versatilità e piacevolezza”. Giornalisti, ristoratori, operatori del settore, consumatori e opinionisti si scambieranno idee e pareri su consumi, bevibilità, originalità, tendenze, per scoprire il presente e il futuro di questa realtà enologica di successo. E dopo il “dovere” il piacere con una degustazione, curata dallo stesso consorzio, di sei vini rappresentativi del livello qualitativo espresso dal territorio valtellinese. Ma non è finita. Sempre il 20 febbraio alle ore 11.00 ci sarà un’occasione unica e particolare per immergersi tra i vini e le vigne della Valtellina. Per l’occasione sarà proiettato il film documentario Rupi del vino di Ermanno Olmi. Una poetica sequenza di immagini che svela il lavoro eroico dei viticoltori in Valtellina. Storia di uomini e terra che da questo profondo e indissolubile legame regalano al mondo questi preziosi vini.

E PER RESTARE IN TEMA VINI, L’ONAV A RISTOREXPO 2012
L’ONAV proporrà un articolato programma eventi. Alla presenza di esperti e professionisti del settore, verranno presentati e fatti degustare grandi vini per tutta la durata della manifestazione.
La sezione Onav Lecco inoltre, ha inserito il banco d’assaggio di Onav Tour nell’ambito della manifestazione Ristorexpo. L’evento si terrà nel pomeriggio di mercoledì 22 febbraio presso la sala Porro, con orario 15,00 – 18,00. ONAV Tour è un progetto Ascovilo, in collaborazione con la Sezione Lombardia di Onav e propone un’opera di divulgazione ed approfondimento relativa alle eccellenze della vitivinicoltura lombarda. Il programma prevede una serie d’incontri nei capoluoghi di provincia lombardi, organizzati secondo la formula del banco assaggio preceduti da momenti d’approfondimento, per mezzo dei quali potrà essere illustrato lo stato dell’arte della vitivinicoltura, sia a livello regionale sia riferito ad ogni singola realtà locale. Gli Assaggiatori Onav illustreranno le caratteristiche peculiari di ogni vino e dei vitigni che concorrono alla sua produzione, fornendo utili indicazioni affinché il pubblico possa orizzontarsi nella vasta produzione lombarda, conoscere i differenti contesti enologici, apprezzare i costanti miglioramenti, farsi un’idea di cosa s’intenda per vino di qualità. ONAV TOUR si pone, perciò, come valido strumento per diffondere la cultura del buon bere consapevole, che non deve essere inteso solo come limitazione della quantità di alcol assunto, ma come capacità d’apprezzare ciò che si assaggia e di comprendere tutto il vasto mondo che è all’origine di un buon vino. Onav partecipa in qualità di sponsor al programma di As.Co,Vi.Lo. 2011-2012, che prevede
- Sorsi e bocconi nei ristoranti lombardi (rassegna gastronomica)
- Carta dei vini di lombardia nella ristorazione lombarda
- Wine day – XII giornata dei vini di Lombardia

I CONCORSI I DEDICATI AI CUOCHI ORGANIZZATI DALLA FIC
Per addentrarsi alla scoperta della difficile arte della cucina, non mancheranno i concorsi i dedicati ai cuochi organizzati dalla Fic (Federazione italiana cuochi): dal concorso di cucina calda nazionale Boton d’or, a quello per eleggere il “Cuoco dell’anno 2012 “
Torna, infatti, a “insaporire” l’attesa manifestazione, l’8° Concorso nazionale di cucina calda individuale organizzato dalla delegazione lombarda (l’Unione Cuochi Regione Lombardia) della FIC, la Federazione Italiana Cuochi. «Quella fra Ristorexpo e la Federazione Italiana Cuochi - sostiene Giovanni Ciceri, Presidente di Lariofiere – è una collaborazione importante, che garantisce ogni
anno la partecipazione di numerosi operatori provenienti da tutt’Italia alla manifestazione».
Cuochi professionisti, che lavorano sia in Italia che all'estero, iscritti alle rispettive associazioni di categoria, si daranno battaglia sin all’ultimo nei diversi giorni di gara per aggiudicarsi l’ambito titolo di “Cuoco dell’anno 2012”. Il tema di quest’anno è “Piatto unico a base di carne”. Una sfida intrigante che vedrà i cuochi cimentarsi non solo con piatti che soddisfino i palati ma che siano allo stesso tempo sani e bilanciati dal punto di vista nutrizionale. Perché se la salute vien mangiando, i requisiti indispensabili per il piatto vincente saranno, infatti, gusto, equilibrio e completezza, 600-800
kcal a porzione (compreso le salse e le guarnizioni). Ma non solo. I cuochi in gara dovranno “preoccuparsi” di una questione in più nella realizzazione del piatto. Oltre a sapore e valori nutrizionali, bisognerà anche tenere d’occhio i portafogli: i piatti non dovranno superare i 5 euro a porzione. Cinque membri delle giuria, scelti dall’Unione cuochi regione Lombardia e da Lariofiere Ristorexpo, valuteranno le realizzazioni sotto tutti i punti di vista: dalla pertinenza al tema alla mise en place e pulizia, dalla corretta manipolazione e cottura degli alimenti all’efficacia delle tecniche impiegate fino, naturalmente, al sapore e all’estetica del piatto. Il primo classificato di ogni giornata di gara riceverà un premio di 700 euro, offerto da RistorExpo. Il vincitore finale del titolo di Cuoco dell’anno 2012 sarà premiato con la Pentola d’oro di Saps Agnelli.
Non solo la Federazione Italiana Cuochi animerà Ristorexpo con il Cuoco dell’Anno: altri quattro concorsi sono in calendario
di cui, due sono di nuova introduzione:
- Il concorso Arturo della Torre, riservato a professionisti e studenti
- Il concorso Boton d’Or, concorso di cucina calda nazionale
- L’arte del servizio, riservato agli studenti di sala
- Chef in volo, concorso dedicato alla cucina d’aereo


Informazioni sulla maifestazione:
Dove: Erba (Co)
Quando: dal 19 al 22 febbraio 2012
Orari: tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30 | Mercoledì 22 febbraio chiusura anticipata alle ore 18.00
Ingresso: Gratuito per gli operatori muniti di cartolina invito. Biglietto al pubblico € 7,00 - Gratuito fino a 12 anni
Segui la diretta su Twitter (http://www.twitter.com/mrristorexpo)
RistorExpo 2012 | Lario Fiere - Tel. ++39 031 6371 | info@lariofiere.com
Contatto per la stampa: Ezio Zigliani | +39 3347579711 | ezio@eziozigliani.it


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com