APPUNTAMENTI

Un giorno… NOVELLO

Il Circolo enogastronomico lombardo “La Franciacorta”, nello spirito di promozione del territorio e delle sue eccellenze enogastronomiche, anche quest’anno, a pochi giorni dal suo esordio sulle tavole degli italiani, ha presentato il Novello.
Domenica 11 novembre 2012, nonostante l’inclemenza meteorologica, alle ore 11.00 i Soci e i Simpatizzanti del Circolo si sono ritrovati a Chiari, in un Caseificio, per una interessante visita all’azienda . Il giovane e dinamico titolare ha introdotto gli intervenuti alle stalle, dove ci sono oltre 1.200 vacche da latte, in prevalenza di razza “Frisona”, ha poi illustrato con dovizia di particolari tutta l’azienda, esaudendo tutte le domande che i visitatori gli hanno posto. Il giro è proseguito nei locali dove avvengono le fasi di lavorazione del latte e di permanenza in salamoia, per poi concludersi nei magazzini dove il GRANA PADANO DOP, di cui il caseificio è produttore, viene posto a stagionatura. Oltre 11.000 sono le forme di Grana padano poste a stagionare sulle apposite scaffalature di legno. E’ seguita poi la degustazione di 3 tipologie di Grana Padano, distinto per stagionatura: 24 mesi, 34 mesi e 55 mesi, abbinato a 3 Brut di Franciacorta .
Conclusasi questa interessante visita, gli intervenuti si sono recati, sempre a Chiari, al Ristorante per degustare il vino Novello Bresciano, quest’anno gentilmente offerto 2 aziende del territorio.
Il Presidente del Circolo, Corrado Cugnasco, ha fatto una breve, ma efficace introduzione sulle modalità di produzione del vino Novello, in particolare specificando il metodo di vinificazione con la macerazione carbonica. Contrariamente ad errate informazioni, il novello non è un normale vino consumato giovane, ma è un vino specifico che ha una sua particolare vinificazione.
Infatti la pratica della macerazione carbonica consiste nel porre i grappoli interi dentro i tini ermeticamente chiusi dove a contatto con il gas carbonico prodotto dalla loro fermentazione, rimangono per una decina di giorni.
In quest’arco di tempo il succo degli acini si colora di rosso, l’acido malico si trasforma in parte in alcol e in parte nel più morbido acido lattico mentre una serie di altre reazioni portano alla formazione di tutti i profumi che ne determinano così il bouquet. Il vino novello ha un colore rosso con riflessi violetti ed ha un intenso profumo di fiori di campo, frutta rossa, e piccoli frutti di bosco.
A conclusione di questa lezione, è stato servito il Menù, salumi, tagliatelle ai porcini, risotto al barolo, grigliata mista, scelto per l’ abbinamento al Novello.
I Soci e Simpatizzanti del Circolo “La Franciacorta” hanno concluso l’interessante giornata con un impegno culturale, visitando la decima edizione della rassegna “MicroEditoria” in Villa Mazzotti, che ha visto la partecipazione di oltre 10 mila visitatori.

Margherita Peta (ASA)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com