APPUNTAMENTI

Il vicepresidente Tajani dialoga con i cittadini sul futuro dell'Europa
Che futuro per l'Europa? Quale Europa vogliamo? Cosa può fare Bruxelles per combattere la crisi e dare risposte concrete agli interrogativi sull'economia reale, sul sostegno alle imprese, sull'occupazione? Sono una parte delle domande che saranno al cento del terzo appuntamento dei "Dialoghi con i cittadini", promossi dalla Commissione europea in occasione dell'Anno europea dei cittadini. Il prossimo 18 marzo a Roma...

...il vicepresidente della Commissione europea responsabile per l'Impresa e l'imprenditoria, Antonio Tajani, incontrerà giovani, studenti universitari, cittadini e rappresentanti di organizzazioni non governative, associazioni di categoria ed enti locali, per confrontarsi con loro - apertamente e senza filtri - su grandi temi quali il futuro dell'Unione europea, la cittadinanza europea, le risposte da dare alla crisi.
Alla vigilia del dibattito Il Vicepresidente Tajani ha dichiarato "Sempre più cittadini si attendono dall'Unione europea soluzioni concrete ai loro problemi. La risposta non è meno Europa bensì più Europa. Per essere all'altezza delle sfide di domani, l'Unione europea deve guardare al futuro, mettendo al centro delle proprie politiche la persona – il cittadino, il consumatore, l'imprenditore – e le loro aspirazioni."
L'incontro si terrà il 18 marzo a partire dalle 10:00 presso la Sala della Protomoteca del Campidoglio, alla presenza del sindaco di Roma Gianni Alemanno. A moderare sarà il giornalista e conduttore radiofonico Federico Taddia. Si tratta una formula inedita e innovativa di interazione tra cittadini e istituzioni sul futuro e sulle sfide che ci pone. Per facilitare la partecipazione e il dibattito, chiunque potrà infatti seguire l'evento in diretta streaming e porre le proprie domande al Commissario via Twitter, utilizzando l'hashtag #EUdeb8.
L'iniziativa si sta svolgendo contemporaneamente in tutti i 27 Stati membri dell'UE, su iniziativa della vicepresidente della Commissione Viviane Reding, responsabile  tra l'altro per le questioni attinenti alla cittadinanza europea.  In Italia il dibattito diretto con i cittadini si articola in cinque tappe: la prima si è già svolta a Napoli il 30 novembre scorso sul tema dell'occupazione,  alla presenza del Commissario europeo László Andor. La seconda si è tenuta a Torino il 21 febbraio con la Commissaria Cecilia Malmström, e aveva al centro i problemi legati alla sicurezza e alla protezione dei cittadini. Dopo la sessione di Roma -  con la partecipazione del vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani -  una quarta tappa è in programma a Pisa con il Commissario Janez Potocnik e prevede un dibattito sull'uso sostenibile delle risorse. Ciascuno dei quattro eventi-dibattito offrirà ai cittadini l'occasione di dire la loro sulle competenze, sulle politiche, sulle attese e sulle proposte dell'UE. I dibattiti e i loro esiti confluiranno quindi in un incontro a livello europeo aperto a tutti - con la partecipazione della vicepresidente della Commissione Viviane Reding - per  cercare di trarre tutti insieme le conclusioni da questo confronto su diritti e aspettative dei cittadini dell'Europa del futuro. (http://ec.europa.eu)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com