AZIENDE E PRODOTTI

Alla pescicoltura provinciale allevamento con trote marmorate di ascendenza garantita

Alla trota marmorata sabato scorso, 6 aprile 2013, è stato dedicato un convegno sulla trota marmorata presso il Centro di Sperimentazione Laimburg, nel quale sono stati presentati i risultati di attuali ricerche su questa specie di pesce autoctona.
La trota marmorata ovvero marmorata è l'unica specie di trota autoctona in Alto Adige. Dovuto ad interventi umani e l'inserimento di altre specie come la trota da ruscello la popolazione della Marmorata nelle acque altoatesine è stata minacciata durante i decenni passati. Grazie al lavoro di ricerca ed allevamento svolto negli ultimi 15 anni in stretta collaborazione tra la ripartizione delle Opere idrauliche, l'ufficio della caccia e pesca della Provincia Autonoma di Bolzano, l'associazione altoatesina di pescatori e la pescicoltura provinciale si è però riusciti a stabilizzare la popolazione. 
"È il nostro obbligo di tutelare le particolarità della nostra regione e di mantenerle per i posteri. Il convegno pone la domanda giusta, cioè, cosa dobbiamo fare per proteggere la trota marmorata", ha sottolineato il presidente Durnwalder nel suo saluto inaugurale ai più di 60 partecipanti del convegno.
Durante il convegno sono stati presentati gli esiti della ricerca degli ultimi 15 anni sulla trota marmorata, partendo da progetti di ricerca sulla caratterizzazione genetica di questa specie di pesce. I risultati di questa ricerca sono stati decisivi per individuare le linee genetiche originarie e hanno formato da base per il programma di allevamento dei pesci presso la pescicoltura provinciale con "trote marmorate di ascendenza garantita", come ha ribadito Peter Gasser, responsabile della pescicoltura provinciale, nel suo intervento.
Presso la pescicoltura provinciale vengono allevate quattro generazioni di pesci per poter scegliere gli individui con le caratteristiche migliori. Inoltre, il processo di selezione è sostenuto da esami genetici.
in altre relazioni del convegno esperti hanno illustrato la gestione della popolazione, l'attuazione di misure ambientali e l'adattamento di corsi di fiume alle esigenze dei pesci per la tutela del habitat di questa specie di pesce autoctona nonché le esperienze pratiche di allevamento ottenute dalle associazioni di pescatori.
In futuro, tuttavia, come è stato detto, saranno necessari ulteriori sforzi per proseguire il lavoro svolto fino adesso. Tra i punti chiave sta la tutela dell'habitat della trota marmorata e la creazione di ulteriori spazi vitali tramite l'attuazione di misure ambientali e l'adattamento di corsi di fiume per garantire che questa specie di pesce autoctona possa sopravvivere nelle nostre acque. (www.provinz.bz.it)

 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com