AZIENDE E PRODOTTI

Il panforte di Siena e il salmerino del Trentino hanno conquistato l’ Indicazione Geografica Protetta
Lo ha annunciato ufficialmente la commissione europea. Salgono così a 251 le specialità italiane registrate come Dop e Igp

Il Panforte di Siena e il Salmerino del Trentino hanno conquistato l’Indicazione geografica protetta (Igp) contro imitazioni e falsi. Lo ha annunciato l’8 maggio la Commissione europea. Salgono così a 251 le specialità italiane registrate come Dop e Igp in ambito comunitario. Il Panforte è uno dei prodotti dolciari più noti della nostra Penisola, ricompreso dall’Artusi fra i prodotti tipici di Siena nel suo testo fondamentale “La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene” del 1891 e riconosciuto dalla guida Touring Club Italiano del 1931 come specialità di fama universale.
La denominazione “Panforte di Siena” identifica il prodotto dolciario ottenuto dalla lavorazione e successiva cottura in forno di un impasto a base di farina, frutta candita, frutta secca, miscela di zuccheri, miele e spezie.
Il Panforte di Siena, che può presentarsi nella duplice versione bianca, se la copertura è a base di zucchero a velo, o nera, se la copertura è a base di spezie, si caratterizza al taglio per la presenza di mandorle intere ben distribuite e pezzi di cedro, arancia e melone canditi, che conferiscono consistenza al morbido impasto di crema di mandorle.
Il Salmerino del Trentino, invece, è uno dei pesci più pregiati del territorio alpino, la cui carne ha gusto estremamente delicato apprezzato da centinaia di anni, fin dai tempi del Concilio di Trento.

 

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com