AZIENDE E PRODOTTI

Eliminati i vincoli allo stoccaggio temporaneo del Prosecco vendemmia 2012

La Regione del Veneto, d’intesa con il Friuli Venezia Giulia, ha accolto la richiesta del Consorzio di tutela della denominazione di origine controllata “Prosecco”, svincolando lo stoccaggio imposto nei mesi scorsi per i vini atti alla produzione di Prosecco DOC ottenuti nella vendemmia 2012.
L’obbligo di stoccare il 10 per cento del prodotto – ha ricordato l’assessore regionale all’agricoltura – era stato adottato in occasione dell’avvio della campagna vendemmiale scorsa da Veneto e Friuli Venezia Giulia, su richiesta del Consorzio. In pratica, ogni produttore ha dovuto escludere dalla vendita almeno un decimo della propria produzione, con l’obiettivo di tener sotto controllo la gestione dei volumi di prodotto messi in commercio, mantenendo così in equilibrio i prezzi della materia prima e stabilizzando il mercato di un vino sempre più apprezzato in Italia e all’estero.
La scadenza del provvedimento di stoccaggio era stata fissata al 31 luglio prossimo, ma il Consorzio di Tutela, alla luce dell’andamento degli imbottigliamenti registrati nell’ultimo quadrimestre 2012, ha chiesto di anticipare la liberalizzazione, richiesta che è stata appunto accolta.

Ufficio Stampa Giunta Regionale del Veneto
capo.uffstampa@regione.veneto.it



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com