AZIENDE E PRODOTTI

Pomodoro da industria: in calo la produzione italiana (-12%), crolla quella cinese (-52%) 

Gli ultimi dati relativi alla campagna del pomodoro da industria hanno reso più chiara la situazione di questo importante comparto del made in Italy. La produzione nazionale si verrebbe ad attestare complessivamente attorno ai  4,4 milioni di tonnellate, con una contrazione dell’12% rispetto al 2011.
Un risultato insperato rispetto a quanto ci si attendeva dopo la siccità di questa estate, quando il calo produttivo veniva stimato in almeno il 25 per cento del raccolto, ma che è stato però pagato a caro prezzo in termini di costi per l’irrigazione.  A livello europeo è segnalata la sostanziale tenuta della Spagna a 1,9 milioni di tonnellate (-2%) e la crescita del Portogallo con 1,1 milioni di tonnellate (+11%).
La California, primo produttore mondiale, cresce del 4%, con un raccolto inviato alla trasformazione pari a 11,5 milioni di tonnellate. L’evento che cambierà la situazione sui mercati internazionali è il crollo della produzione cinese, passata dai 6,7 milioni di tonnellate del 2011 a 3,2 milioni di tonnellate della presente annata (-52%). Complessivamente la produzione mondiale passerebbe da 37,6 milioni di tonnellate del 2011 a 33,4 milioni di tonnellate, con una riduzione di 4,2 milioni di tonnellate (-11%).
(www,coldiretti.it)




Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com