AZIENDE E PRODOTTI

Il pesce dimenticato va a scuola, soddisfazione per nuovo traguardo Regione Toscana
 
 Dopo le positive iniziative già intraprese sulla ristorazione e sulla grande distribuzione, Lega Pesca saluta con grande soddisfazione il nuovo traguardo che la Toscana mette a segno nella promozione del pesce dimenticato con il diretto coinvolgimento degli Istituti alberghieri nelle politiche regionali di promozione e valorizzazione delle specie ittiche locali. Il Progetto "Il pesce dimenticato va a scuola", presentato oggi a Firenze, rappresenta un risultato di grande rilievo che apre prospettive concrete di crescita per il futuro della filiera ittica regionale - ha dichiarato Antonio Angotti, vicepresidente nazionale Lega Pesca - di cui va dato atto alla grande sensibilità con cui UnionCamere e Regione Toscana hanno raccolto la sfida di fare squadra e sviluppare sinergie per valorizzare la pesca nel panorama delle eccellenze dell'agroalimentare toscano. 
L'apertura al mondo della scuola, attuata grazie alla collaborazione e al supporto qualificato del CIPAT, Consorzio degli Istituti professionali Associati Toscani, rappresenta per il mondo della pesca un elemento strategico, perché offre l'occasione inedita di iniziare a lavorare con futuri cuochi che potranno, attraverso nuove ricette, farsi promotori dei sapori e della conoscenza delle specie ittiche oggi meno conosciute, patrimonio inesplorato delle tipicità regionali. Un intervento opportuno, che, attraverso le preziose attività di coordinamento del progetto realizzate dalla Coop. Aplysia nel promuovere il dialogo tra pescatori e studenti, ha consentito di misurare sul campo ed incidere sulla scarsa conoscenza che ancora oggi penalizza il pesce nelle scelte alimentari e di consumo delle giovani generazioni. (www.legapesca.coop)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com