AZIENDE E PRODOTTI

L’olio extravergine di oliva Vulture diventa Dop

Salgono a 238 le denominazioni italiane riconosciute

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali commenta la notizia della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del Regolamento con dell’olio extravergine di oliva Vulture Dop nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette. “Con l’iscrizione della denominazione dell’olio extravergine di oliva Vulture Dop salgono a 238 i prodotti italiani riconosciuti dall’Ue. Si tratta dell’ennesima dimostrazione dell’eccellenza del nostro patrimonio agroalimentare e, nello specifico, dell’olio di oliva italiano che vanta non solo una tradizione secolare, ma una qualità indiscussa”. Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania commenta la pubblicazione, sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, del Regolamento n.21/2012 della Commissione dell’11 gennaio 2012, recante l’iscrizione della denominazione dell’olio extravergine di oliva Vulture Dop nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette. Sulla Gazzetta è stato inoltre pubblicato il Regolamento n.23/2012 della Commissione dell’11 gennaio 2012, recante l’approvazione delle modifiche del disciplinare di produzione della denominazione della Dop Dauno. Tali modifiche, che riguardano la prova dell’origine, il metodo di ottenimento, l’etichettatura e l’adeguamento di alcune condizioni nazionali, sono mirate a tutelare e valorizzare maggiormente un prodotto di qualità come l’olio extra vergine di oliva Dauno. (www.aiol.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com