AZIENDE E PRODOTTI

Inverno “caldo”, niente Ice Wine
Dalla Mosella in Germania alla regione del Niagara in Canada fino alle Alpi in Italia, una stagione con temperature sopra la media mette a rischio la produzione di una chicca enologica per appassionati

Il mite inverno che sta caratterizzando la stagione un po’ in tutto il mondo mette a rischio la produzione di una chicca enologica per veri appassionati: dalla Mosella in Germania fino alla regione del Niagara in Canada, passando per le Alpi in Italia, gli amanti dell’Ice Wine, il “vino ghiacciato”, potrebbero rimanere a bocca asciutta, a causa di temperature nettamente sopra la media stagionale, almeno fino ad oggi. “Quest’anno il gelo è arrivato tardi e non così intenso come servirebbe, abbiamo avuto pochi giorni adatti a raccogliere le uve ghiacciate, e faremo il possibile ma sarà una produzione molto ridotta” spiega a WineNews Mauro Jaccod, presidente della Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle, tra i più celebri produttori di vino ghiacciato in Italia. E meglio non va in Germania e Canada, Paesi “specializzati” in questo particolare tipo di produzione ... (www.winenews.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com