AZIENDE E PRODOTTI

Agosto 2012, frenata per export e import
Fruitimprese: in flessione le esportazioni di ortaggi, agrumi e di frutta secca. Segno più per la frutta fresca. Agrumi: -12,7% per le esportazioni

Con i dati di agosto 2012 si registra una leggera frenata sia delle esportazioni che delle importazioni. Il saldo sfiora i 600 milioni di euro, con un incremento del 24,1% rispetto allo stesso periodo del 2011. 
Complessivamente da gennaio ad agosto le imprese italiane hanno esportato 2 milioni e 657 mila tonnellate (-0,3%) per un valore di poco superiore a 2 miliardi e 400 milioni di euro (-0,6%).
In flessione i flussi di esportazione di ortaggi (-3,5%), di agrumi (-12,7%) e di frutta secca (-1,9%). Unica segno positivo viene dal comparto della frutta fresca con un incremento del 4%. In valore segno negativo per ortaggi ed agrumi mentre risultano in crescita frutta fresca (+1,8%) e frutta secca (+22%).
Per quanto riguarda le importazioni l'Italia ha importato circa 2 milioni e 130 mila tonnellate di ortofrutticoli (-1,8%) per un valore di 1 miliardo e 815 mila euro (-6,7%). 
Tra i singoli comparti incremento in volume per gli agrumi (+20,9%) e per gli ortaggi (+1,8%); per gli altri andamento negativo: frutta fresca (-13,4%), frutta secca (-14,8%) e frutta tropicale (-6,2,%). Anche in valore segno negativo per tutti i comparti ad eccezione degli agrumi (+22,7%) e della frutta secca (+0,2%). (http://agricolturaonweb.imagelinenetwork.com)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com