AZIENDE E PRODOTTI

Ue: nuova etichettatura per il latte per bambini e i cibi senza glutine

Nel progetto legislativo Ue, i deputati sostengono che l'etichettatura, la presentazione e la pubblicità di questi alimenti debbano essere accurate, chiare e di facile comprensione per i consumatori, e che tali prodotti non possano essere presentati come medicine.
Le regole europee sull'etichettatura del latte per bambini e degli alimenti per persone che necessitano diete speciali devono essere più severe e meglio definite per proteggere i consumatori e offrire chiarezza all'industria alimentare, secondo quanto contenuto in un progetto legislativo che sarà posto in votazione giovedì 14 giugno. I deputati Ue vogliono includere anche l'intolleranza al glutine e alcune diete a basso contenuto calorico.
Nel progetto legislativo, i deputati sostengono che l'etichettatura, la presentazione e la pubblicità di questi alimenti debbano essere accurate, chiare e di facile comprensione per i consumatori, e che tali prodotti non possano essere presentati come medicine.
Convinti dei benefici del latte materno, i deputati chiedono che i prodotti di latte per bambini fino ai 12 mesi non possano avere foto di bambini o immagini che ne "idealizzino l'uso" sulle confezioni.
Il Parlamento dovrebbe inoltre chiedere che le nuove regole includano le diete a basso o bassissimo contenuto calorico, che spesso richiedono un controllo medico, e i prodotti che contengono glutine.
Il progetto legislativo, una volta approvato, sostituirà una serie di testi esistenti sull'etichettatura che coprono circa l'1-2% dei prodotti presenti sul mercato alimentare. L'aggiornamento della legislazione europea in questa materia è necessario per le difficoltà incontrate dai consumatori e dalle autorità di controllo nella distinzione fra alimenti per consumo ordinario e quelli diretti a gruppi specifici. (www.aiol.it)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com