AZIENDE E PRODOTTI

Studio Dna rivela origine del riso piu' coltivato al mondo

Ricostruita l'evoluzione della specie di riso più coltivata al mondo, nota come Oryza sativa.
Grazie allo studio del Dna di moltissime varietà selvatiche e coltivate di questo cereale, i ricercatori dell'Accademia cinese delle scienze sono riusciti a stabilire il 'cammino' evolutivo del chicco di riso. Il suo lungo viaggio, dalla 'culla' nel sud della Cina fino al nostro piatto, è descritto su Nature.
I ricercatori guidati da Bin Han hanno creato una mappa della variabilità genetica del riso mettendo a confronto il Dna di oltre mille varietà di riso coltivato (delle sottospecie indica e japonica, le due più diffuse) con quello di oltre 400 piante provenienti da diverse località geografiche e appartenenti alla specie selvatica Oryza rufipogon, la 'madre' da cui ha avuto origine il riso coltivato. In questo modo sono riusciti a ricostruire il processo di domesticazione del riso, identificando 55 passaggi chiave dal punto di vista evolutivo, definiti come 'scope selettive', per cui una mutazione genetica favorevole diventa una costante all'interno di una specie.
Dallo studio del Dna emerge che la varietà di riso japonica è stata inizialmente domesticata a partire da una specifica varietà di O. rufipogon nel sud della Cina, mentre la varietà indica è nata successivamente dall'incrocio della japonica con il riso selvatico locale nell'epoca in cui le prime coltivazioni iniziavano a diffondersi nel sud e nel sud-est asiatico.(ANSA).

 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com