AZIENDE E PRODOTTI

Vino: Stati Uniti principali consumatori, Cina sale al quinto posto

Gli Stati Uniti sono stati anche per il 2011 i principali consumatori di vino, con la Cina che ha scalzato la Gran Bretagna dal quinto posto. Italia, Francia e Germania sono rispettivamente al secondo, terzo e quarto posto.
E' quanto emerge dai dati diffusi da Vinexpo and International Wine and Spirit Research (IWSR), secondo i quali i consumatori Usa hanno stappato l'equivalente di 3,7 miliardi di bottiglie l'anno passato, mentre in Cina, inclusa Hong Kong, il consumo è stato pari a 1,9 miliardi di bottiglie.
Lo studio dell'IWSR prevede che gli acquisti di vino negli Stati Uniti cresceranno del 10% da qui al 2015, con un consumo pro-capite di circa 13 litri l'anno per ogni cittadino adulto.
L'Europa ha attualmente il 62% del mercato, ma secondo Vinexpo la quota è destinata a scendere. Nei mercati chiave del Vecchio Continente, i consumi per abitante sono destinati a scendere del 4,4% in Francia, del 2,7% in Italia e del 4,3% in Gran Bretagna. Per quanto riguarda le esportazioni, la Francia guida la classifica in termini di valore, con 6,6 miliardi di euro nel 2010, mentre l'Italia è in testa come volume, con un incremento del 30% fra il 2006 e il 2010. A livello globale, per il consumo di vino si prevede una crescita del 6,2% fra il 2010 e il 2015, quando raggiungera' i 34,1% miliardi di bottiglie. (red-uda/ http://www.asca.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com