FATTI E PERSONE

Agricoltura: Istat, in Italia 1,6 mln aziende con 950 mila occupati

Nel 2010 sono circa 1,6 milioni le aziende agricole italiane, occupano 948 mila unità di lavoro (ULA) realizzando una produzione di 38,5 miliardi di euro e un valore aggiunto di 21,6 miliardi di euro (entrambi valutati ai prezzi base). Lo rende noto l'Istat precisando che rispetto al 2009 si registra un aumento della produzione dell'1,9%, del valore aggiunto dello 0,6% e dell'occupazione dello 0,7%.
In termini medi aziendali, il valore della produzione registra un lieve aumento (+0,3%), mentre il valore aggiunto e il margine operativo lordo mostrano un calo rispettivamente dell'1,0% e dell'1,3%.
Il sistema delle aziende agricole è caratterizzato da una forte presenza di unità di piccola dimensione: l'82,7% delle aziende agricole ha meno di un'unità di lavoro, il 97,3% è costituito da aziende individuali e il 97,5% è a conduzione diretta. Il 19,9% delle aziende agricole produce esclusivamente per l'autoconsumo. Le unità produttive multifunzionali, pur rappresentando una quota pari all'11,3% del totale, si distinguono per un peso maggiore dell'occupazione (19,9% delle ULA), della produzione (27,0%) e del valore aggiunto (26,5%). Anche il valore medio del fatturato risulta relativamente elevato (circa 52,3 mila euro).
Le aziende con un fatturato superiore a 100.000 euro, che rappresentano solo il 4,5% del totale delle aziende e assorbono il 22,1% dell'occupazione, realizzano il 55,5% del valore aggiunto. Le aziende agricole italiane hanno realizzato, in media, poco meno di 24 mila euro di prodotto (di cui il 93,4% commercializzato). Il risultato lordo di gestione è di circa 12.500 mila euro per impresa (+0,8% rispetto al 2009). (red/glr – www.asca-it)





Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com